Cari guardiesi, non ve lo meritate Floriano

Non ve lo meritate Floriano. Parlo a voi guardiesi: non ve lo meritate nel 2017 uno come lui miscelante poltrone e vita (entrambe di alta qualità) fino al parossismo e all’autocelebrazione. Voi non ve lo meritate Floriano che va in lungo e in largo a promuovere i Riti, voi vi meritate gente moralista e fuori dal mondo, quindi tutto chiacchiere e… Voi non ve lo meritate Floriano, uno che ha fatto (e che prima di averlo fatto lo ha vissuto) tanto per questo paese. Ora, grazie a lui, siamo alla leggenda: conferenza stampa di presentazione dei Riti addirittura all’interno delle mura vaticane. Che importa, se l’incontro con la stampa (utilissimo per sprecare tempo e denaro) che avviene fra le sacre mura sembra svolgere una funzione opposta a quella originaria dei nostri Riti: e se incoraggiando l’invasione sembra promuovere e benedire la spettacolarizzazione conseguente. Che importa, se è stata una conferenza stampa  fatta solo di numeri… e nessun giornalista. Solo numeri… e guardiesi in gita scolastica. Sappiamo benissimo che la massa di visitatori e curiosi prevista a Guardia in occasione dei Riti Settennali, chiaramente un fatto epocale, che non riguarda solo il turismo religioso, riguarda, nell’ottica di Floriano, il mondo senza frontiere, universale, un mondo dove contano solo i numeri, una realtà grazie alla quale tutte le persone dei cinque continenti possono contemporaneamente convergere a Guardia… Centomila visitatori, trenta navette, cinquanta ambulanze, forze dell’ordine, servizi segreti, droni, maxi schermi, filodiffusione, media provenienti da ogni parte del globo terracqueo (…). Invidio Floriano e intimamente prego di ricevere in dono anche solo metà dell’ego ipertrofico che lo anima. Sapessi anch’io comunicare come comunica lui. Azzardare una manifestazione di dimensioni addirittura universali. Io nemmeno quando sono arrivato al fondo di un Lùcchero riesco a immaginare qualcosa di simile: rassegnato e depresso che non sono altro. Non ve lo meritate Floriano, cari guardiesi, soprattutto ora che vi dato il wi-fi libero (dopo avervi schedato), e anche per questo prego affinché viva altri cento anni, tutti alla faccia vostra. Provinciali che non siete altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: